Cos'è un mantra e come funziona la meditazione mantra? Significato, effetti e istruzioni

Un mantra tocca, ispira, conforta, ispira e dà forza. Ti libera dai pensieri negativi, espande la tua coscienza e attiva i chakra. Nello yoga, un mantra è di solito ripetuto continuamente durante la meditazione prima o dopo la pratica. L'insegnante di yoga recita una volta da solo e il gruppo di praticanti ripete. A volte il mantra è già noto e tutti lo pronunciano insieme fin dall'inizio. Anche se il mantra era precedentemente sconosciuto, non ci vuole molto per unirsi e partecipare senza problemi. I mantra sono di solito facili da ricordare e hanno un ritmo che si stampa nella memoria.

Cos'è un Mantra?

È simile alla pratica dei 108 saluti al sole: pensare, sussurrare, dire o anche cantare un mantra per un lungo periodo di tempo dà una sensazione quasi sospesa, meditativa e in questo modo la credenza o il desiderio si manifesta nel subconscio.

Cos'è un mantra?

I mantra sono sillabe sacre, parole o interi versi dell'antica lingua indiana sanscrita. Esistono da migliaia di anni. I mantra hanno le loro origini nei primi popoli indiani, mongoli e tibetani, i cui veggenti sciamanici notarono presto gli effetti positivi del ritmo dei tamburi. Tradizionalmente, in questo periodo, venivano passati da un insegnante al suo studente.

Al giorno d'oggi ci sono milioni di mantra diversi per ogni tipo di situazione di vita a cui ricorrere. Tuttavia, sono approssimativamente divisi in due diversi supergruppi di versi sacri: i cosiddetti mantra Moksha e Siddhi. I mantra Moksha sono destinati a condurre alla liberazione e all'illuminazione, come il famoso Mantra OM. I mantra Siddhi, invece, sono destinati a liberare certi poteri ed energie, per esempio, mantra protettivi e di guarigione.

Il Mantra OM descrive il suono primordiale della creazione, il suono dell'universo e di tutto ciò che ci circonda. Rappresenta la forma più pura di energia e conduce alla realizzazione spirituale. È anche probabilmente il mantra più famoso e più usato. Le lezioni di yoga spesso iniziano o finiscono con un triplice OM comune.

OM Mantra - Significato

Che effetto produce un Mantra?

La Meditazione Mantra è una delle tecniche di rilassamento più comuni nel mondo. Tuttavia, non è necessario aver studiato il sanscrito o essere in grado di capire ogni singola parola. I mantra non lavorano principalmente sul „livello del pensiero“ dentro di noi. Si tratta molto di più degli effetti energetici delle sequenze di parole e della devozione che si ha durante la pratica del mantra. La ripetizione continua nello stesso ritmo crea vibrazioni sonore che influenzano l'intero campo energetico della stanza. Le vibrazioni risultanti penetrano in tutto il corpo fino all'anima sensibile, dove diventano energia vitale. Danno forza, calmano la mente e portano in uno stato meditativo.

Coloro che vorrebbero intensificare tali esperienze nella loro vita sono in buone mani nelle serate di kirtan. Qui, i mantra sono cantati insieme in un gruppo, di solito accompagnati da un armonium, una chitarra o un tamburo. Più spesso si partecipa a queste serate, più mantra si conoscono a memoria e ci si può concentrare completamente sul canto e sul potere traboccante di questi versi. In gruppi numerosi, le energie fluiscono particolarmente alte, poiché le vibrazioni si accumulano più rapidamente e fanno brillare la stanza.

Che cosa sono i mantra? Mantra popolari per la meditazione

Ci sono vecchi mantra tradizionali e nuovi mantra moderni. Fondamentalmente, qualsiasi sillaba, parola, verso o frase che ti sembra giusta per te e risuona con te può essere usata come un mantra personale. Ora vorremmo presentarti alcuni mantra molto usati nello yoga.

OM

Il suono OM, che in realtà consiste nei tre suoni A-U-M, è una sillaba sacra che corrisponde al suono primordiale e dalla cui vibrazione si dice sia sorto l'intero universo. È anche spesso simbolico dell'anima del mondo. Il suono OM è saldamente ancorato in molte fedi e filosofie diverse. Nell'induismo, è considerato il più sacro di tutti i mantra. Pertanto, questo suono è contenuto anche in molti mantra multisillabici.

SO HAM – I AM THAT – IO SONO (QUESTO)

Questo mantra non è legato a nessuna religione o idea di Dio e significa semplicemente "Io sono (questo)" o in inglese "I am that". Questo mantra può essere collegato molto bene con l'inspirazione e l'espirazione (inspirazione SO, espirazione HAM). Il mantra ha un effetto calmante, ti aiuta a concentrarti sul momento presente e a interiorizzare che sei perfetto esattamente come sei in questo momento.

OM NAMAH SHIVAYA – MI INCHINO DI FRONTE A SHIVA

Questo mantra è un mantra molto noto dell'Induismo e dello Shivaismo. Significa qualcosa come "mi inchino di fronte a Shiva". Questo non significa necessariamente Shiva come divinità esterna, ma piuttosto Shiva rappresenta simbolicamente il divino dentro di noi. Questo mantra commemora la saggezza interiore e la divinità che tutti noi portiamo dentro di noi.

LOKAH SAMASTAH SUKHINO BHAVANTU – CHE TUTTI GLI ESSERI VIVENTI SIANO LIBERI E FELICI E CHE IO POSSA CONTRIBUIRE A QUESTO NEL MIGLIOR MODO POSSIBILE CON I MIEI PENSIERI, PAROLE E AZIONI.

In questo mantra, diventa chiara una grande filosofia di base dello yoga: siamo tutti uno e siamo tutti collegati. Questo mantra ci ricorda che possiamo contribuire al bene comune attraverso le nostre parole e azioni, e rende chiaro quanto siano importanti la consapevolezza e l'empatia.

Imparare la meditazione con i mantra - una guida passo-passo

Passo 1: Trovare il giusto mantra

Per prima cosa, scegli un mantra che sia adatto a te e alla tua situazione di vita attuale. Naturalmente, si può anche creare il proprio mantra. Per esempio, puoi usare "Io sono ...." e aggiungere alla fine una qualità importante o uno stato che desideri. Forse il vostro mantra sarebbe allora “Sono felice”. È importante che tu rimanga nel presente, perché in questo modo il tuo cervello suggerisce al tuo corpo durante la recitazione che questo stato è attualmente presente e rilascia molecole messaggere. Ti mette in questo stato attraverso il potere dei tuoi pensieri.

Se scegli un mantra in sanscrito, assicurat di capirne il contenuto, perché solo allora l'effetto completo può dispiegarsi. Se hai scelto un mantra più lungo e complesso, puoi lasciare che ti sostenga in sottofondo, in modo che tu possa comunque rilassarti e concentrarti sul mantra senza doverti concentrare troppo su ogni singola sillaba.

Passo 2: Scegliere un luogo di pace

Ora trova un posto indisturbato e tranquillo dove ti senti a tuo agio. Assicurati di essere indisturbato per tutta la durata della tua meditazione. Siediti in una posizione comoda e inizia la tua pratica di meditazione con una breve intenzione. Questo ti aiuterà a impostare chiaramente la vostra attenzione per la pratica della meditazione e a creare la giusta atmosfera. Ora osserva il tuo respiro per qualche istante. Lasci che scorra liberamente senza cercare di controllarlo. Osserva come i tuoi respiri diventano gradualmente più calmi e il tuo corpo si rilassa.

Passo 3: Recitare un Mantra

Ora cominciate a recitare il vostro mantra. Che tu lo faccia in silenzio, in correlazione con il tuo respiro, mormorandolo dolcemente a te stesso o preferisci cantarlo, dipende solo da te. Fai solo quello che ti sembra meglio e più naturale per te. Medita quanto vuoi. Si può impostare un timer per la durata della mediazione o farlo senza un limite.

Passo 4: Finire la pratica di meditazione

Termina la tua pratica con qualche respiro profondo e ripeti di nuovo la tua intenzione o esprimi la tua gratitudine interiore per tutte le persone, gli stati e le cose meravigliose che hai nella tua vita. Se hai già sviluppato una tua pratica di meditazione, allora integra il mantra in un modo che ti sembra giusto per te.


I mantra sono molto di più che semplici parole.

Altri contributi interessanti intorno al tema della meditazione li trovi qui.