Cosa significa veramente „Om“? Tutto sull'origine e il significato

Proprio come il Namasté, „Om“ è una parola che non manca mai in quasi ogni sessione di yoga o di meditazione. Probabilmente avrai anche visto il segno dell'alfabeto sanscrito molte volte. Ma cosa significa esattamente questa piccola sillaba, che è stata usata da indù, buddisti e yogi per migliaia di anni?

OM-Bedeutung

La sillaba sacra

Definire Om una parola non è del tutto corretto, perché in realtà è una sillaba. In effetti, Om è persino considerata una sillaba sacra. Questo perché l'ortografia sanscrita non produce Om, ma Aum, e quindi inizia e finisce con la lettera iniziale e finale dell'alfabeto sanscrito. Om/Aum sta quindi per l'universale, il tutto ed è inteso come la base di ogni singolo suono successivo.

Nascita dell'Om

Questa piccola ma così importante sillaba consiste nelle tre lettere A, U e M, che sono caratteristiche dei tre Veda. I Veda („conoscenza“) sono testi religiosi indù e sono stati menzionati per la prima volta in scritture indiane molto antiche, le Upanishad.

Queste tre lettere rappresentano le tre divinità Vishnu (A), Shiva (U) e Brahma (M) o sono intese come simboli di tre stati di coscienza: A significa veglia, U sta per sogno e M per sonno profondo. Inoltre, c'è un quarto stato, il silenzio. Quindi in realtà Om non consiste di tre ma di quattro parti, ma logicamente non si sentono tutte quando lo si pronuncia.

OM bedeutung

Qual è il vero significato dell'Om?

Non c'è una traduzione letterale esatta per Om, ma approssimativamente esprime: „Tutto ciò che è stato, che è e che sarà.“ Om sta quindi per passato, presente e futuro - un contenuto denso per una sillaba così breve! Come già detto, Om è considerato un suono primordiale, per così dire, il suono che precede tutti gli altri. Nell'induismo, Om è quindi il suono della creazione.

Quando e perché si pronuncia l'Om?

Probabilmente conosci l'Om come un elemento ornamentale nella forma dell'ortografia sanscrita, o anche dal corso di yoga. Prima e dopo lo yoga, l'Om è spesso pronunciato per iniziare o concludere la pratica.

Una volta che canti lentamente un Om a te stesso, noterai immediatamente le vibrazioni che sorgono nel corpo. Nello yoga, si dice che questa vibrazione risvegli la consapevolezza della pratica di meditazione e crei armonia per il corpo, la mente e l'anima.

Om, quindi, non è tanto una parola quanto una sillaba usata come un mantra per aiutare a diventare consapevoli della propria mente ed essere presenti.

Puoi trovare ulteriori definizioni interessanti sotto la categoria 'conoscenza & effetti' nel nostro blog!